Salvatore ADAMO "Biographies" by Davide Costa

 

 

 InfoSite    Salvatore ADAMO Biografia in Italiano

 

 
 Home


La passione per la musica e una qualità vocale tinta di emozioni hanno fatto di Salvatore ADAMO (01/11/1943) uno dei cantautori poeticamente e commercialmente più riusciti in Europa e nel mondo. Ragazzo timido e gentile, inizia il cammino verso il successo in un concorso indetto da radio Lussemburgo, presenta la canzone "Si J'osais" con la quale il 14 febbraio 1960 fa il suo esordio radiofonico, successivamente vince la finale a Parigi. Il suo primo successo fu "Sans Toi, Ma Mie" 1963 (Sei Qui Con Me). L'album di debutto - ADAMO '63/'64 - con "Tombe La Neige" e "Vous Permettez, Monsieur?" lo trasforma in una celebrità mondiale, ottiene la consacrazione il 12 gennaio 1965 nel "Tempio" della Musica francese, l'Olympia, il successo è tale che vengono organizzati per il mese di settembre altri concerti, che si continueranno per un mese! Un trionfo, che conferma il suo talento d'autore, compositore e interprete, dimostrando di essere un "Chansonnier" completo (L'Album Live "a l'Olympia 65" supererà il milioneseicentomila copie).

Salvatore Adamo, primo di sette fratelli, è migrato in Belgio a Ghlin poi a Jemappes (Mons) dalla città di Comiso (Sicilia) nel 1947 con i suoi genitori Antonio Adamo e Concetta Girlando all'età di tre anni. Essendo un allievo modello si concentra negli studi accademici e musicali, questo gli permise di evitare l'industria del carbone (marcinelle) nella quale suo padre, ci lavorò per tredici anni insieme a molti immigrati Italiani, poi papà Antonio divenne il suo primo sostenitore e "manager". Salvatore Adamo è un cantautore francofono, che ha la doppia nazionalità Italiana e Belga (dal 2019), risiede a Uccle, nei pressi di Bruxelles (Belgio), con la moglie Nicole Durand, ha tre figli: Antony, Amèlie e Benjamin.

Adamo è stato inspirato dai versi di Victor Hugo, Jacques Prèvert e dalla musica di Georges Brassens, Jacques Brel, dalle canzoni Napoletane, il Tango e dal suo estro. La passione per la musica e le qualità artistiche lo hanno reso una delle stelle più grandi nel mondo musicale in lingua francese. La cultura francofona e non solo, ha conferito molteplici onorificenze a questo artista di genio, tra le tanti e stato insignito del titolo di Cavaliere della Corona (Belgio) e di Commendatore delle belle Arti e della Letteratura (Francia), decorato con la Croce dell'Ordine della Corona (Belgio), con quella di Ufficiale della Légion d'Honneur (Francia), e anche con: The Order of the Rising Sun [Ordine del Sol Nascente o Levante] (Giappone). Inoltre gli è stato attribuito il Grand Prix International de Poésie Francophone (Francia), ha anche ricevuto una Laurea Honoris Causa (Belgio), innumerevoli sono le cittadinanze onorarie in giro per il mondo. Non dobbiamo dimenticare le "medaglie" che gli dedicarono Jacques Brel: tu es un tendre jardinier d'amour, salvatore. Charles Trenet: Adamo a prouvé que la jeunesse peut avoir la sensibilité, la nuance et la force, il ne sera jamais chassé du paradis des talents. Raymond Devos: "Adamo... It's song, it's poem, it's vibration! L'Italia gli ha conferito l'onorificenza di Commendatore dell'Ordine della Stella d'Italia.

Salvatore Adamo e l' italia - La prima apparizione avvenne nel programma TV di Mike Bongiorno "La fiera dei sogni" (1964), segue Stasera Rita (1965) furono sufficienti due o tre apparizioni televisive in Italia per farne subito una star. Nel 1964 tiene il primo concerto italiano al Vigorelli di Milano, a questo evento assistettero undicimila persone. Adamo . autore di canzoni indimenticabili e di grande successo, come: "Sei quì con me" - "Perduto amore" - "Vous permettez, monsieur?" - "Cade la neve" - "Non voglio nascondermi" - "Dolce Paola" (dedicata all'allora principessa Paola del Belgio) - "La notte" - "Amo" - "Non mi tenere il broncio" - "Lei" - "Una ciocca di capelli" - "Se mai" - "La mia vita" - "Il nostro romanzo" - "Insieme" - "Inch'Allah" - "Affida una lacrima al vento" - "La tua storia è una favola" - "Tu somigli all'amore" - "Accanto a te l'estate" - "Piangi poeta" - "Felicità" - "Sasso rosa sasso blu" - "Ma che volete che vi canti" - "Non aver paura" - "E' la mia vita" - "Sei ancora di più" e tantissime altre che arricchiscono il suo repertorio. Nel 1968 il suo componimento "Tu somigli all'amore" diventa sigla della trasmissione televisiva "Disco verde". Nello stesso anno vince il Festivalbar con "Affida una lacrima al vento", che ottiene il primo posto della Hit-Parade Italiana (come altre sue canzoni). Partecipa a trasmissioni di punta della TV italiana quali "Senza rete" - "Sette voci" - "Studio Uno". Nel 1976 è ospite al Festival di San Remo, negli anni ottanta si dirada la sua partecipazione nel mondo dello spettacolo (nel 1984 viene colpito da infarto). Gli anni novanta lo vedono presente nei programmi condotti da Pippo Baudo (Novecento), Mike Bongiorno (Viva Napoli), Michele Cucuzza (La vita in diretta), Fabio Fazio (Quelli del calcio) e Paolo Limiti (Ci Vediamo in TV). Nel 2002 partecipa, su RAI 1, al programma di Gianni Morandi e Lorella Cuccarini "Uno di Noi". Il 5 maggio 2008 si esibisce in un grande concerto al teatro Alfieri di Torino. Lo rivediamo a maggio 2009, nel programma di RAI 1, condotto da Antonella Clerici, "Ti lascio una canzone", con "La notte", la quale fa parte delle canzoni Italiane più vendute ed amate di tutti i tempi nel mondo. Dopo quasi sei anni lo rivediamo il ventinove marzo 2015 su RAI 1 alla presentazione del suo romanzo "La notte... l'attesa", al TG1 delle ore venti, in un intervista realizzata da Vincenzo Mollica, successivamente sempre su RAI 1 a Domenica in, del cinque aprile, intervistato da Paolo Limiti e Pino Insegno. Il trenta aprile lo ritroviamo a "I fatti vostri" su RAI 2 intervistato da Giancarlo Magalli. Il 20 ottobre 2018, si esibisce in un grande concerto nel Teatro Ariston di Sanremo, dove gli viene consegnato il "Premio Tenco", la più importante rassegna italiana della canzone d'autore.

Adamo ha raggiunto la sua maggiore notorietà ed apice commerciale negli anni sessanta e settanta, proprio nel decennio del disagio sociale e della contestazione beat. Impone la sua musica senza tempo, passando dall’Europa, dall'America del Sud e del Nord, dal Medio Oriente, dall’Africa, dall’Asia per arrivare al Giappone. E' stato hai primi posti nelle Hit-Parade in più di cinquanta nazioni, la canzone "Tombe la neige" ("Youki wa furu") oltre ad essere stata per 72 settimane al primo posto in Giappone, ne esistono più di ottocento versioni in giro per il mondo, delle quali cinquecento nel solo Giappone. La stessa è stata classificata dai Russi al secondo posto tra le più belle canzoni di tutti i tempi. Innumerevoli sue composizioni sono diventate "pietre miliari" nel mondo della musica pop. Quasi impossibile tenere il conto dei dischi d'oro e platino vinti nella sua carriera. Durante gli anni ’60, più precisamente dal '64 ai primi anni '70, era uno dei pochi artisti che riusciva a competere palmo a palmo con i Beatles, nel 1966 diventa il cantante numero uno nella vendita di dischi in Europa e il secondo al mondo dietro ai Beatles, in Francia vinse per tre anni consecutivi il trofeo midem, (Awards) ancora oggi i suoi CD si stampano in 22 nazioni. Nel corso della sua carriera ha composto più di cinquecento canzoni (parole e musica), pubblicato 25 Album studio (solo in  Francia) e venduto più di 100 milioni di dischi, vinto ventisette Dischi d'Oro (quelli da 1 milione di dischi cadauno) entrando così di diritto nell'albo dei migliori cantanti di tutti i tempi. I problemi cardiaci avuti nel 1984 lo hanno tenuto lontano da tournée e concerti, ma non hanno intaccato la sua vena, ha infatti continuato a scrivere ed incidere Album (4). Nel 1999 riprende a calcare i palcoscenici sulla scena internazionale approfittando del lancio del nuovo CD Album Studio regards. Nel 2014 agli Award di Francia: les victoires de la musique e Belgio: les octaves de la musique, ottiene la "Victoire" d'honneur e "l'Octave" alla carriera. Nel 2017 riceve a Parigi il Grand Prix SACEM (Società autori editori) alla carriera come uno dei più grandi venditori di dischi al mondo.

Salvatore Adamo, artista mediterraneo dotato di una particolare magia, che lo rende artefice di testi che spaziano i più diversi generi musicali, riunendo con la sua poesia un pubblico ampio, non solo a livello internazionale ma anche generazionale, e questo grazie alla sua duttilità e talento. Dopo una lunghissima carriera segnata da tournée trionfali in ogni angolo del mondo (nel 1972 è il primo cantante europeo ad esibirsi in URSS, davanti a 50000 persone), egli rimane una persona profondamente umana e di grande intelligenza. Rifiuta infatti la vita dello show-business, non ha voglia di giocare "Le falso parvenze" preferendo giudicare obiettivamente riguardo a certi aspetti della mondanità. Più cantautore riguardato che impegnato, desidera restare in sintonia col mondo che lo circonda, custodendo la sua lucidità. Difende il rispetto per l'altro e non ama che ci si umili per vivere decentemente, infatti i suoi testi riflettono questo aspetto delle cose, con un messaggio universale per "Questo mondo che ha male", dove povertà, sete di potere, stupidità umana e mancanza di comunicazione, tradiscono una carenza d'amore. Per lui, "Il futuro non esiste", perché la fede nell'avvenire resta nelle nostre mani. ADAMO artista a tutto tondo, cantautore, musicista, poeta, scrittore, ha pubblicato con successo libri di poesie e Romanzi, d'altro lato sa descrivere il nostro tempo anche sulla tela. Come attore, recita in alcuni film per il cinema francese con attori come Bourvil, inoltre colleziona parecchi "camei" per il cinema e la televisione. Numerosi suoi componimenti fanno parte delle colonne sonore di film in tutto il mondo.

Adamo Ambasciatore unicef dal 1993, si batte per risolvere i problemi ed aiutare chi patisce, recandosi personalmente dai popoli che soffrono. Sostenendoli in modo concreto (Vietnam '79, Kosovo '99, Afganistan e Pakistan '01, Afganistan '05), partecipa ad eventi mediatici (Africa, India, Bosnia, Libano...) per sensibilizzare l'opinione pubblica mondiale.

Salvatore Adamo sedotto dalla musica moderna, riveste l'abito dell'impermeabilità per adattare i nuovi suoni alla sua personalità, con una continua evoluzione delle sue canzoni, passando da versi d'amore a testi che ci ricordano le miserie dei nostri giorni, tra le altre: "Manuel", inch'allah, "Le pendu", "Que voulez vous que je vous chante", "Enfant mon ami", "Vladimir" (a Vladimir Vysotsky), "Tout le long du mekong" (À des enfants soldats), "Mourir dans tes bras", "Collines de rabiah", "Quand la liberté s'envole", "Je chante des chansons d'amour", "La pauvreté", "Berlin ce jour-là", "Alors marchez!", "En ton nom", enfants, "De l'autre côté du pont", "Sans domicile", "Laissez rêver les enfants", "Le monde a mal", "Ô monde!", "Mon douloureux orient", "Alan et la pomme" (a Alan Turing), "Chantez", "Racines", "Migrants" ecc, ecc, facendoci così vivere la sua ispirazione fatta d'amore, di sensibilità, di perspicace ironia, di impegno sociale e umano. Appellandosi sempre a un pubblico attento ed alla sua vena poetica, riesce ad attraversare con grande successo i palcoscenici mondiali, dalle grandi città del Sudamerica ai paesi dell'Europa dell'est, al Québec (Canada) a l'Olympia di Parigi, al Palau di Barcellona, alla Philarmonie di Berlino, alla Carnegie Hall di New York, dalla Budo Kahn Hall di Tokyo, allo stadio Olimpico di Atene, da Hong Kong a Seoul, a Istanbul, a Mosca nella grande "Sala Rossa" del Cremlino, all'Opera House del Cairo, all'anfiteatro romano di Cartagine in Tunisia, ecc. ecc.

Adamo è uno de pochi cantautori al mondo, con una carriera veramente internazionale, (si è esibito in più di cinquanta nazioni in giro per il mondo) ancora oggi molto famoso e apprezzato nei paesi Francofoni, Ispanici in Russia, Germania, Giappone..., e nonostante la sua grande notorietà, egli rimane di una schiettezza disarmante. E un grande peccato che in Italia non si conosca la grande qualità della raffinata fioritura poetica e musicale di questo eccelso artista, di cultura Italo-Belga. [ The copy and paste without indicating the source and always a dishonest act ! ]

© Davide Costa
 



Salvatore ADAMO  Biographies 
«Francais»  «English»  «Español»


 

 « Info-Pillole » 
 

  La famiglia Adamo Antonio e Girlando Concetta  è migrata in Belgio  - [a Ghlin poi a Jemappes (Mons) ] dalla città di Comiso (Sicilia) nel 1947 con il figlio Salvatore (all'età di tre anni) primo di sette fratelli - Tra questi cinque sorelle - Delizia - Eva - Salvina - Giovanna - Titina - ed un fratello - Giuseppe - detto Pipo - Tutti nati in Belgio
 

  La prima apparizione alla TV Italiana di ADAMO avvenne nel programma di Mike Bongiorno "La fiera dei sogni" cantando la canzone "Che funerale" (1964)
 

 "Tombe la neige" è la canzone di ADAMO più conosciuta al mondo, (Più di ottocento versioni in giro per il mondo delle quali cinquecento in Giappone dove viene considerata parte della musica Giapponese - In Russia è considerata la seconda più bella canzone di tutti i tempi. L'armata rossa esegue "Tombe la neige" al cospetto del primo ministro Belga Charles Michel durante una cerimonia ufficiale in Russia  davanti al Cremlino nel febbraio 2018 - Di recente Adamo ha scoperto che in Cina ne esistono più di quaranta versioni ...) insieme a "Sans toi, ma mie", "Vous permetter Monsieur?", "Amour perdu", "Viens ma brune", "En blue jeans et blouson d’cuir", "Quand les roses", "Car je veux", "Dolce Paola", "Les filles du bord de mer", "Elle etait belle pourtant", "Le barbu sans barbe", "La nuit", "En bandoulière", "Ton nom", "Comme toujours", "Mes mains sur tes hanches", "Elle", "J'aime", "Une meche de cheveux", Inch'Allah, "Notre roman", "Le neon", "Accroche une larme aux nuages", "Pauvre Verlaine", "L'amour te ressemble", "Les gratte-ciel", "F comme femme", "A demain sur la lune", "Le ruisseau de mon enfance", "Petit bonheur", "Mon cinéma", "Et après", "Les belles dames", "Va mon bateau", "Et t'oublier", "J'avais oublié que les roses sont roses", "Un petit caillou gris rose vert gris", "Ma liberté, mon infidèle", "Marie la mer", "C'est ma vie", "Je danse", "Manuel", "Si tu etais", "Vladimir", "D'un amour à l'autre", "Quand la liberté s'envole", "Je te dois", "Tes yeux", "Theoreme", "Collines de Rabiah", "Plus tard", "Plus fort que le temps", "Mourir dans tes bras", "Maintenant ou jamais", De lautre cote du pont, "Ceux qui s'aiment", "Laissez rèver les enfants", "La vie comme elle passe", "Jours de lumière", Enfants, "Sortir de l'ordinaire", "Le monde a mal", "J'te lâche plus", "Zanzibar", "Au cafè du temps perdu", "Ce George", "T'aimer quelque part", "Je vous parle d'un ami", "Chantez", "Juste un je t'aime", ecc. ecc.
 

  Salvatore ADAMO ha anche interpretato i grandi chansonnier della canzone Francofona  - Charles Aznavour - Gilbert Bécaud - Georges Brassens - Jacques Brel - Bourvil - Francis Cabrel - Dalida - Jean-Jacques Debout - Yves Duteil - Leny Escudéro - Jean Ferrat - Léo Ferré - Johnny Hallyday - Rene Louis Lafforgue - Felix Leclerc - Yves Montand - Édith Piaf - Pierre Rapsat - Charles Trenet ... - Recentemente (ottobre 2014) ha dedicato a Gilbert Bécaud un CD album omaggio "Adamo Chante Bècaud"
 

  Canta l'ITALIA - ADAMO con la sua poetica dà prova d'affetto all'Italia e alla natia Sicilia
 

 Piccoli numeri:  # Nel primo concerto Italiano (1964) tenutosi al Vigorelli di Milano assistettero 11.000 persone (una settimana dopo per i Beatles 7.000) - # Nel Belgio Stadio Heysel di Brussels 80.000 - # In Argentina a Cordoba 80.000 - # In Grecia allo stadio Olimpico di Atene 60.000 - # In Russia a Mosca nello stadio Lenin 50.000 - # In Cile a Vina del Mar 30.000 - # In Tunisia nell'anfiteatro romano di Cartagine 13.000 - # Nel Giappone 15.000 alla "Budo Kahn Hall" di Tokio ...
 

  Olympia - Il mitico Tempio della musica Francese di Parigi porta bene a ADAMO oltre al grandioso successo del suo primo Tour del 1965 (ne seguiranno una ventina) che con un mese ininterrotto di Concerti lo consacra grande Chansonnier - Salvatore detiene il record per avervi registrato 4 Album (Live) nell'arco di 6 anni -1965-1967-1969-1971-(1977) - E quello dell'Olympia 1969 con l'ovazione-applauso più lungo ben ventisei minuti - Vi ha anche ricevuto la più alta onorificenza dello stato Francese la "Légion d'Honneur" - In un altro teatro di risonanza mondiale come il Carnegie Hall di New York ha fatto 3 concerti in 5 anni -1971-1974-1976
 

  Inch'Allah - (1966) ADAMO denuncia le ingiustizie sociali e auspica la pace ma nel mondo arabo viene fraintesa e addirittura in Libano si invita la gente a bruciare i suoi dischi sulla pubblica piazza e gli viene interdetto l'accesso al paese per dieci anni - ADAMO nel 1993 dopo l’incontro tra Arafat e Rabin modificherà il testo per ricordare le sofferenze e le speranze comuni ai due popoli
 

 Inch'Allah
in Arabic: R. Anthony - in Deutsch: K. Ebstein - in Dutch: F. Birset - in French: A. Rodrigues
 

  ADAMO - BEATLES
 

 Symphonic - Un grande trionfo è stato il concerto tenuto da Salvatore a Liegi il 24-04-94 con un orchestra sinfonica composta da sessantatre musicisti e quarantacinque coriste per l'occasione erano presenti più di seimila spettatori
 

  ABBA - ADAMO  "1970 Il bacio di Agnetha degli Abba" - Adamo è uno degli ospiti alla "Star Parade" programma trasmesso da una delle emittenti televisive più importanti in Germania - Quel sabato notte erano stati invitati anche gli ABBA - Salvatore racconta con qualche imbarazzo quello che gli è successo: E'stato pazzesco stavo parlando con un produttore sui dettagli della mia presentazione e quando mi incamminavo verso il palcoscenico la bionda degli ABBA Agnetha Fältskog una donna super mi dà un bacio sulla bocca, così come se nulla fosse e mi dice: "Non sai quanto mi hai fatto sognare!" - ADAMO come buon Siciliano si affretta a chiarire che "non c'e stato niente di più" ma confessa che Agnetha è una dei suoi fan più famosi e piacevoli
 

  Salvatore ADAMO in solidarity groups  -  Collectif
Collective:  " TOUS EN COEUR "
Collective:  " Paris-Africa Pour L'Unicef "
Collective:  " SOL EN SI "
Collective:  " Solidarité Asie "
Collective:  " SI CA NOUS CHANTE "
Collective:  " Liban "
Collective:  " Les Enfoirés "
Collective:  " POUR TOI ARMENIE "
Collective:  " Le Cadeau de la vie - UNESCO "
[ Those presented are just a few ADAMO collective albums ]
 

 ADAMO ci canta versi d'amore  -  e anche le miserie dei nostri TEMPI
 

  ADAMO partecipa alla Marcia Bianca di Bruxelles (20 ottobre 1996) come cittadino e come padre e per ridare fiducia ai bambini che da alcuni mesi stanno vivendo in Belgio un brutto incubo - Alla marcia partecipano più di 350.000 persone in memoria delle vittime della pedofilia e per chiedere giustizia ai governanti - Il feroce pedofilo e assassino  «Marc Dutroux»  è stato soprannominato il Mostro di Marcinelle -  Salvatore Adamo ha espresso il suo stato d'animo con la canzone  Laissez rêver les enfants  uscita in un CDS in Francese e Olandese ed inserita nel Album Studio "REGARD"
 

 ADAMO & UNICEF
 

  Mi gran noche - ("Tenez vous bien" - "Parola mia") nel 1969 gli fu suggerito di "tagliare" per la TV Spagnola una frase troppo "Hard" per l'epoca  (video) # Nel 1966 in Italia fu fatto qualcosa di simile gli consigliarono di "cambiare" la canzone "Mes mains sur tes anches" (Le mie Mani sui tuoi fianchi) Hit mondiale dell'epoca trasformandola in "Non Mi Tenere il Broncio" penalizzandola  
 

  Salvatore Adamo & Georges Brassens  (video)
 

 Pourquoi tu chantes - Salvatore ADAMO si e anche intrattenuto a cantare l'opera with soprano Julie Fuchs in Theatre Romain d'Orange  live  (video)
 

  The sound of silence - The letter - D'ont let me be misunderstood - Thats all right (mama) - Yesterday - Salvatore ADAMO si e divertito a cantare live alcuni dei grandi successi del repertorio anglofono  (video)
Recentemente ha inciso:
« Stand be my » (Ben E.King) versión John Lennon  (video)
 

 C'est ma vie  -  La notissima canzone di ADAMO fu usata in Canada per la pubblicità del latte nel anno 2000 così dopo venticinque anni è arrivata nuovamente al 1° posto della hit parade  (video)
 

  L'ile au coquelicot  -  "Il FILM"
Oltre che aver partecipato a importanti film francesi Adamo nel 1970 girò "L'ile au coquelicot" come attore autore del copione delle musiche della sceneggiatura e lo diresse lui medesimo.
Lo presentò alla stampa e agli addetti ai lavori nel gennaio 1971 ricevendo un ottima critica - Ma inspiegabilmente Adamo lo ritirò dal circuito cinematografico - Ci furono varie congetture ma Salvatore non chiarì mai il motivo  (video)
 

  La Légende de  Croc-Blanc  -  S. ADAMO si e anche soffermato oltre che a comporre
"Le cirque d'Anthony", dedicata al figlio, "Tu ne le sauras pas", "Le chaval de bois" ...
a cantare
per i bambini  (video)
 

 Tante canzoni di ADAMO fanno parte di colonne sonore in tutti i continenti - In Italia: Film di registi come:
Nanni Moretti - film: Ecce bombo (1978) canzone: "Lei"
Carlo Verdone - film: Sono pazzo di Iris Blond (1996) canzone: "La notte"
Franco Battiato - film: Perduto amor (2002) canzone: "Perduto amor"
Michele Soavi - film: Arrivederci amore, ciao (2006) canzone: "La notte"
Nanni Moretti - film: Il caimano (2006) canzone: "Lei"
Fulvio Wetzl - film: Mineurs (2007) canzoni: "Vous permettez monsieur", "Si j'osais", "Tombe la neige", "Terra mia", "Un air en fa mineur"
Claudio Noce - film: Good morning Aman (2009) canzone: "La notte". ...
 

  Salvatore ADAMO  -  quella faccia da bravo ragazzo  -  Dedicato ai giovanissimi
 

  Adamo canta al cremlino per le Feste di fine Anno invitato da V. Putin  Salvatore il 30 dicembre 2004 partecipa al concerto "privato" ed è acclamatissimo dal pubblico presente (seimila persone) - formato in gran parte da esponenti governativi da funzionari e da dipendenti della cittadella del "Cremlino (Kremlin) - Dopo il concerto il Presidente Vladimir Putin invita Adamo nella sua residenza e davanti al camino sorseggiando dello champagne il Presidente gli racconta che da giovane Ufficiale complici le chanson d'Adamo si innamorò della sua futura moglie...
 

  Somesongs dedicated Quelqueschansons dédiées Alcunecanzoni dedicate
 

  Who is Jérome Munafo? - Un musicista (conservatorio di Mons) grande chitarrista e inoltre suona il banjo e il mandolino e anche arrangiatore e produttore - Fa parte della band di ADAMO dal 1969 come prima chitarra
 

 Salvatore ADAMO e gli animali  (video)
 

 Una delle canzoni che fece molto scalpore all'epoca fu Dolce Paola  dedicata alla nobildonna Italiana Paola Ruffo di Calabria Principessa del Belgio - ADAMO ha sempre smentito che tra loro ci sia stata una "liason"  (video)
 

  La scrittrice belga Maryse Tessonneau dedica a Salvatore ADAMO "l’Autre Face" Il volume è un’attenta analisi dello stile della poetica di Adamo nella canzone francese - Con questa tesi M. Tessonneau si è laureata in Lettere Moderne all’Università di Bordeaux III (editore: Dejaie - Belgique 1978/1985)
 

 Salvatore ADAMO e il calcio  (video)
 

 honors of Chevalier Salvatore Adamo

- 3 trophées Miden (Awards) France: 1965 – 1966 – 1967
(1966 first record seller in Europe and second in the world behind the Beatles)

- 27 Gold records (Those with a million records each)

- More than 100 million records sold

- Commandeur des Arts et des Lettres (Paris-France - 1987)

- Croix de l'Ordre de la Couronne (Bruxelles-Belgique - 1991)

- Ambassadeur de l'UNICEF pour la Belgique - (1993)

- Chevalier de l'Ordre de la Couronne (Bruxelles-Belgique - 2001)

- Premio "Ragusani nel mondo" (Ragusa-Italia - 2001)

- Premio "Treno della Musica" (SanRemo-Italia - 2005)

- Premio "Foglio d'Oro" (Montecarlo-Monaco - 2005)

- Légion d'Honneur - Officier de la Légion d'Honneur (Paris-France - 2005)

- Le Prix De la Pensée Wallonne (Mons-Belgique - 2009)

- Commendatore dell'Ordine della Stella d'Italia (Roma-Italia - 2010)

- Grands Prix Internationaux de Poésie Francophone (Toulouse-France - 2010)

- Hall of Fame - De Eregalerij van de Vlaamse Klassiekers (Oostende-België - 2014)

- Les Victoires de la Musique (Awards) (Paris-France - 2014)

- Les Octaves de la Musique (Awards) (Liége-Belgique - 2014)

- Docteur Honoris Causa (Mons-Belgique - 2014)

- Commandeur du Merite Wallon (Namur-Belgique - 2015)

- The Order of the Rising Sun (Japan - 2016)

- Grand Prix Sacem (Paris-France - 2017)

- Prix d' Honneur - D6bels Music Awards (Liége-Belgique – 2018)

- Premio "Tenco" (SanRemo-Italia – 2018)

- Premio "Vagonate di Vinile" (Milano-Italia – 2018)

- Honorary Citizenships: Paris (France) Montreal (Canada) Mons (Belgique) Comiso (Italia)...

[ Those presented are just a few Salvatore ADAMO - Honneurs - Récompenses - Prix ]
 

 Oggi la sua immagine sponsorizza la compagnia aerea francese a Tokio, e una linea di abiti di lusso e profumi porta il suo nome ADAMO ...
 

 ADAMO è stato e rimane uno dei cantautori più conosciuti al mondo - Succede spesso che le ambasciate (Belgio - Francia - Italia) dei paesi che lui visita se lo contendano
 

© Davide Costa



  WebSite: Salvatore ADAMO "in Italiano" by Davide Costa © 1999-2020